SERVIZI PER L'organizzazione

Modello 231 e organigramma

La sicurezza e l’ambiente passano da una corretta organizzazione in grado di garantire all’impresa un sistema di governance preciso ed efficace e un modello che tuteli l’organizzazione dai rischi di commissione dei reati.

Il Modello Organizzativo ai sensi del D.Lgs 231/2001 è pensato per prevenire la responsabilità amministrativa e penale di aziende, Enti e associazioni, con personalità giuridica. Si tratta di uno strumento che tutela le imprese da eventuali reati imputabili a dipendenti o gruppi organizzativi, che potrebbero ripercuotersi sull’intera società oppure su un gruppo di società sia in termini legali che reputazionali.

Il modello 231 può essere realizzato in varie accezioni a seconda del livello di sviluppo che si intende realizzare: comprendendo o meno i reati contro la salute e la sicurezza sul lavoro, i reati societari e ambientali, contro la Pubblica Amministrazione, contro la personalità individuale o di criminalità informatica.

Il valore aggiunto

Realizziamo modelli di organizzazione e gestione ritagliati sulla specifica natura dell’impresa, che permettono un approfondimento completo delle fattispecie di reato che si intende considerare.

Tenendo conto quindi sia di quanto previsto dall’art. 30 del D.Lgs. 81/08, sia dal codice penale, elaboriamo una declinazione precisa dell’organigramma della sicurezza e dell’ambiente, che fissi le responsabilità, i ruoli ed i poteri all’interno dell’organizzazione.

Modello 231 e organigramma: in cosa consiste il nostro servizio?

Non esiste uno standard di modello applicabile ad ogni tipo di azienda, bensì va realizzato in base alle peculiarità dell’organizzazione. Prevenire in questo caso significa dotarsi di disposizioni organizzative, di procedure, di moduli, ma anche di codici di comportamento.  

In generale, il nostro servizio prevede:

  • la mappatura dei rischi: analisi del contesto aziendale, processi e prassi per individuare le attività e gli ambiti all’interno dei quali si possono verificare eventi pregiudizievoli
  • l’elaborazione di specifici protocolli diretti a programmare la formazione e l’attuazione delle decisioni in relazione ai reati da prevenire
  • l’individuazione delle modalità di gestione delle risorse finanziarie idonee ad impedire la commissione dei reati
  • attività di informazione nei confronti dell’organismo deputato a vigilare sul funzionamento e l’osservanza dei modelli
  • l’introduzione di un sistema per disciplinare il mancato rispetto delle misure indicate nel modello
  • attività di auditing sistematico e periodico per la verifica o l’aggiornamento del modello
  • lo sviluppo del MOG vero e proprio

Chiedi a Tharsos

Per qualsiasi richiesta o informazione, per una quotazione su misura, noi ci siamo. Compila il modulo, sarà nostra cura risponderti nel minor tempo possibile.

    Accetto le condizioni di uso